0-675bdc42-500-Bandiera-Italiana-Nazionale

ADDIO ‘MADE IN ITALY’?

Dall’1 aprile 2020 cambiano le regole europee sulle etichette alimentari: l’indicazione dell’origine degli ingredienti sarà obbligatoria solo in alcuni casi. Il regolamento esecutivo UE 775/2018 prevede infatti l’obbligo di indicare la provenienza della materia prima solo quando vi è il rischio che, a causa di diciture, illustrazioni o termini, il prodotto possa generare confusione circa la sua provenienza. Ci pensa Riccardo Felicetti, Presidente dei Pastai italiani di Unione Italiana Food, a dare rassicurazioni circa la nuova normativa: «Gli italiani, così come fatto finora, continueranno a trovare nelle confezioni le informazioni sull’origine della materia prima. A prescindere da qualunque quadro normativo in materia, non cambierà la nostra trasparenza nel far sapere al consumatore da dove arriva il grano utilizzato per fare la pasta».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi marcati con * sono obbligatori.