Loading

TRENTO: BLUTNUDELN, O PASTA AL SANGUE

HomeBlogRicetteClassicheTRENTO: BLUTNUDELN, O PASTA AL...

Tempo di preparazione

Difficoltà

Ingredienti

I blutnudeln non sono altro che le tagliatelle altoatesine. Si tratta di un formato di pasta alto circa 1 cm diffuso e consumato sia a Bolzano che in Val Pusteria e, in questo caso, anche conosciute come “pasta al sangue” perché contemplano l’aggiunta di sangue di maiale all’impasto. 

Origini

Un formato di pasta antichissimo preparato in occasione dell’uccisione del maiale, motivo per cui il sangue dello stesso veniva poi impiegato per la preparazione delle tagliatelle. Se asciugati, i blutnudeln si conservano a lungo, il ché le rendeva il formato più popolare durante i periodi di carestia, soprattutto presso le famiglie più povere e più numerose. Il sangue del maiale veniva raccolto durante la macellazione, tra ottobre e novembre, per poi essere immediatamente impastato con acqua e farina.

Cucina

Realizzati con un impasto molto semplice a base di acqua, semola di grano duro, uova fresche e sangue, sia di suino che, in alternativa, bovino, in una proporzione di circa il 15% dell’impasto, si tratta di tagliatelle dal colore brunastro e dalla consistenza carnosa e intensa, che sprigionano al palato gusti molto forti e decisi. Tradizionalmente vengono condite con burro d’alpeggio, salvia e graukäse, tipico formaggio tirolese dal colore grigiastro.

Una ricetta  

Blutnudeln burro, salvia e graukäse

Ingredienti per 4 persone 

Per la pasta 

200 g di farina nera di segale 

200 g di farina bianca 

1 dl di sangue di maiale (o bovino)

1 uovo

Per il condimento 

120 g di burro

Salvia q.b

Graukäse q.b

Sale grosso q.b

Preparazione

In una spianatoia distribuite a fontana le due farine, nell’incavo centrale aggiungete l’uovo e il sangue di maiale. Impastate energicamente con le mani fino al raggiungimento di un impasto omogeneo e compatto. Stendete l’impasto sulla spianatoia infarinata, stendete la sfoglia in modo sottile e ritagliate, con l’aiuto di un coltello, le tagliatelle con tagli verticali. Preparate una casseruola con dell’acqua salata e portatela a ebollizione. Fate lessare i blutnudeln per qualche minuto. Preriscaldate una zuppiera e, una volta scolate le tagliatelle, adagiatele all’interno. Versate il burro fuso, spolverate con una manciata di Graukäse e profumate con le foglie di salvia. Servite ancora fumanti.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

I Commenti sono chiusi

PASTIFICIO FAMIGLIA MARTELLI

Visualizzazioni di pagina: 257 A Lari, incorniciato dalle alte mura dell’antico borgo medioevale, si trova il Pastificio Famiglia Martelli. Un pastificio artigiano...

FEUDO MONDELLO

Visualizzazioni di pagina: 570 Nella Valle del Belice la famiglia Agosta coltiva, dalla metà dell’800, i terreni dell’antico Feudo Mondello. Con l’aggiunta...

PASQUALE LAERA

Visualizzazioni di pagina: 403 Pugliese per nascita, piemontese d’adozione e, a detta di tutti, estremamente capace: Pasquale Laera ha inaugurato nel 2019...

LINGUINE AL BACCALÀ

Visualizzazioni di pagina: 548 Ingredienti per 4 persone 320 g linguine300 g baccalà250 ml passata di pomodoro50 g olive nere10 capperi dissalatiuno...

GNOCCHI ALLA ROMANA

Visualizzazioni di pagina: 531 Ingredienti per 4 persone 1 l di latte250 g semolino100 g Pecorino Romano100 g burro2 tuorliqualche foglia di...

SARDEGNA: MALLOREDDUS

Visualizzazioni di pagina: 529 Tra le declinazioni dei malloreddus, o gnocchetti sardi, originari del Campidano, si conta una grande varietà di formati...

Shopping Basket