Loading

CATANIA: PASTA ALLA NORMA

HomeBlogRicetteClassicheCATANIA: PASTA ALLA NORMA

Tempo di preparazione

Difficoltà

Ingredienti

Primo piatto estivo, che racchiude in sé i sapori dell’orto: salsa di pomodoro fresco, melanzane fritte, ricotta salata e basilico fresco.

Origini

Sembrerebbe che a dare il nome “Norma” alla ricetta sia stato il noto commediografo catanese, Nino Martoglio, che davanti ad un piatto di pasta così condito esclamò: “Chista è ‘na vera Norma!”, facendo riferimento all’opera teatrale di Vincenzo Bellini. L’omaggio è alla bontà di questo piatto, sapiente nella composizione, come una vera opera d’arte. La Giornata Nazionale della Pasta alla Norma è il 23 settembre.

Cucina

È facile imbattersi in ricette di paste alla norma molto diverse dalla quella origine. C’è chi preferisce, ad esempio, cuocere la pasta in forno. Ma le varianti sono molte, chi non utilizza la ricotta, chi ama le note piccanti e aggiunge il peperoncino e anche chi la prepara in bianco, senza salsa di pomodoro. Chi la consuma fredda, come insalata, e chi non frigge le melanzane ma le griglia.

Una ricetta

Pasta alla norma

Ingredienti per 4 persone

400 g di spaghetti

1,5 kg di pomodori San Marzano

2 melanzane tipo violetta messinese

2 spicchi di aglio rosso

Basilico fresco q.b

Ricotta salata q.b

Zucchero q.b

Olio extra vergine di oliva q.b

Sale q.b

Procedimento

Iniziate lavando e tagliando a fette le melanzane, trasferitele in uno scolapasta e spolveratele di sale; copritele e lasciatele riposare per almeno 2 ore, così che perdano l’acqua di vegetazione. Trascorso il tempo indicato, tamponate le melanzane e friggetele in un tegame colmo di olio di oliva fino a che non diventano dorate.

Passate alla salsa: lavate e sbollentate i pomodori in acqua bollente, dopodichè privateli della pelle e tagliateli a pezzetti; eliminate i semi e conservate il liquido di vegetazione. In un tegame capiente, fate rosolare l’aglio insieme a un filo d’olio, una volte imbiondito aggiungete i pomodori, il liquido di vegetazione, zucchero e sale. Cuocete fino a che il sugo non risulterà ben ristretto, aggiungete foglie di basilico, eliminate l’aglio e fate riposare.

In una casseruola con acqua bollente salta, lessate la pasta, scolatela molto al dente e conservate dell’acqua di cottura. Aggiungete gli spaghetti al sugo di pomodoro, versate l’acqua di cottura e le melanzane precedentemente tagliate a cubetti. Amalgamate tutti gli ingredienti e impiattate. Ultimate con un’abbondante spolverata di ricotta saltata e foglie di basilico fresco.

Preparazione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

I Commenti sono chiusi

PASTIFICIO FAMIGLIA MARTELLI

Visualizzazioni di pagina: 253 A Lari, incorniciato dalle alte mura dell’antico borgo medioevale, si trova il Pastificio Famiglia Martelli. Un pastificio artigiano...

FEUDO MONDELLO

Visualizzazioni di pagina: 565 Nella Valle del Belice la famiglia Agosta coltiva, dalla metà dell’800, i terreni dell’antico Feudo Mondello. Con l’aggiunta...

PASQUALE LAERA

Visualizzazioni di pagina: 401 Pugliese per nascita, piemontese d’adozione e, a detta di tutti, estremamente capace: Pasquale Laera ha inaugurato nel 2019...

LINGUINE AL BACCALÀ

Visualizzazioni di pagina: 545 Ingredienti per 4 persone 320 g linguine300 g baccalà250 ml passata di pomodoro50 g olive nere10 capperi dissalatiuno...

GNOCCHI ALLA ROMANA

Visualizzazioni di pagina: 530 Ingredienti per 4 persone 1 l di latte250 g semolino100 g Pecorino Romano100 g burro2 tuorliqualche foglia di...

Shopping Basket