Loading

ALBA: TAJARIN AL TARTUFO BIANCO

HomeBlogRicetteALBA: TAJARIN AL TARTUFO BIANC...

Tempo di preparazione

Difficoltà

Ingredienti

I taglierini, o “tajarin” in dialetto piemontese, sono un formato di pasta fresca all’uovo, tipici della tradizione culinaria delle Langhe. Sono lunghi, sottili e di colore giallo carico, grazie ai molti tuorli nell’impasto. La ricetta tradizionale prevede 30 tuorli ogni chilo di farina.

Origini

Diffusi in Piemonte sin dal Quattrocento, secolo in cui troviamo le prime testimonianze di questo formato. Si preparavano in occasione delle festività, vista la loro ricchezza in uova. I condimenti ideali sono le eccellenze territoriali piemontesi, primo fra tutti il tartufo bianco d’Alba. La storia d’amore tra uova e tartufo è rinomata e questa ricetta non fa eccezione.

Cucina

In Piemonte i tajarin sono i protagonisti di diversi primi piatti. I più famosi sono sicuramente i tajarin all’albese, conditi con il pregiato tartufo bianco d’Alba, ma non è raro trovarli accostati a diversi altri condimenti come il succitato sugo di fegatini, al sangue di maiale o con il ragù alla piemontese. Rinomati sono anche i tajarin al limone e quelli ai funghi.

Una ricetta

Tajarin al tartufo bianco di Alba

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

250 g di farina

8 tuorli a pasta gialla

Per il condimento

40 g di burro di qualità

Scaglie di tartufo bianco di Alba

Procedimento

Su una spianatoia distribuite a fontana la farina e nel centro inserite i tuorli. Lavorate con una forchetta unendo mano a mano la farina; continuate a impastare aiutandovi con i palmi delle mani e quando avrete ottenuto un impasto dalla consistenza compatta, formate una palla e avvolgetela nella pellicola lasciandola riposare per circa 20 minuti. Trascorso il tempo necessario, sulla spianatoia infarinata andate a stendere l’impasto con un matterello, tirando dal centro verso il bordo. Girate l’impasto di circo 60°C e continuate a stendere nella medesima maniera. Una volta che l’impasto avrà raggiunto uno spessore di circa 2 mm, piegatelo su se stesso iniziando dai bordi fino a che non otterrete una striscia unica; tagliatela a metà e sul tagliere e ricavate i tajarin, di circa 2-3 mm di larghezza.

In una casseruola, fate cuocere i tajarin per qualche minuto, fino a che non ritornano a galla, scolateli e conditeli immediatamente con il burro fuso. Impiattate e servite con abbondanti scaglie di tartufo bianco di Alba.

Preparazione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

I Commenti sono chiusi

PACCHERI AUTUNNALI

Visualizzazioni di pagina: 44 Ingredienti per 4 persone 350 g paccheri500 g ricotta300 g zucca4 salsicceun rametto di timoParmigiano Reggiano q.b.olio extravergine...

MACCHERONI AL SUGO RICCO

Visualizzazioni di pagina: 47 Ingredienti per 4 persone 400 g maccheroni1 l passata di pomodoro200 g carne macinata di manzo2 costine di...

MEZZE MANICHE CON ASPARAGI

Visualizzazioni di pagina: 43 Ingredienti per 4 persone 320 g mezze maniche300 g asparagi3 uova20 g Pecorino Romanouno spicchio di aglioolio extravergine...

SPAGHETTI ALLA BOTTARGA

Visualizzazioni di pagina: 149 Ingredienti per 4 persone 320 g spaghetti100 g bottarga frescaun limoneuno spicchio di aglioprezzemolo q.b.olio extravergine di oliva...

LA FAVÓ, DI PAOLO GRIFFA

Visualizzazioni di pagina: 199 Ingredienti 1 kg fave fresche pulite750 g Ditalini rigati di farro500 g Fontina Valdostana D.O.P. stagionata di 1...

Shopping Basket