Loading

BARI: PASTA E CAVOLI

HomeBlogRicetteBARI: PASTA E CAVOLI

Tempo di preparazione

Difficoltà

Ingredienti

Dopo le orechiette con le cime di rapa a Bari non è raro gustare, anche, la pasta e cavoli. Semplice e genuina, economica e facile da preparare, si tratta di un primo piatto dai sapori bilanciati: la dolcezza del cavolo si sposa perfettamente con la croccantezza della mollica fritta. 

Origini

I cavoli e i broccoli sono da sempre simboli cardine della cucina tradizionale pugliese. Si presume che la pasta e cavoli abbia origini antichissime, questo per la semplicità degli ingredienti, ma non ci sono riferimenti storici precisi. Si tratta di un primo piatto poco calorico ma estremamente nutriente, che i contadini e i pastori amavano consumare alla sera per scaldarsi. Essendo i cavoli una verdura tipicamente invernale, si consiglia di aspettare la prima gelata prima di consumarli.

Cucina

La ricetta originale prevede l’utilizzo di soli tre ingredienti: un cavolo verde non molto grande, del guanciale e del Pecorino grattugiato. Oggi, le versioni con cui si prepara questo primo piatto di pasta sono molteplici e altrettanti sono gli ingredienti aggiunti alla ricetta: la mollica del pane tostata o fritta, acciughe salate e pomodorini freschi. Anche la scelta del formato è molto vasta, si consigliano formati di pasta corta, i più utilizzati sono le orecchiette, gli ziti spezzati e i capunti.

Una ricetta

Pasta e cavoli alla barese

Ingredienti per 4 persone

1 cavolo verde da 600- 800 g

400 g di pasta corta a vostro piacere

150 g di guanciale o pancetta affumicata 

50 g di pane raffermo

80 g di Pecorino grattugiato

1 cipolla bianca

Olio extra vergine di oliva q.b

Pepe q.b

Sale q.b

Preparazione

In una casseruola con acqua bollente salata fate bollire il cavolo dopo averlo accuratamente pulito togliendo il torsolo e le foglie esterne. Si consiglia di separare le cimette in modo che in cottura raggiungano una dimensione di 3/4 cm. Tagliate il guanciale a tocchetti di circa 1 cm e fatelo rosolare per qualche minuto in una padella insieme al pane precedentemente sbriciolato, la cipolla e un filo d’olio. Quando la cipolla sarà dorata e il pane avrà raggiunto la giusta croccantezza, potrete spegnere il fuoco. Quando l’acqua in cui avete messo a lessare i cavoli bollirà andate ad aggiungere la pasta che, in questo modo, assorbirà al meglio tutto il sapore della verdura. Scolate i cavoli e la pasta ancora al dente e versateli nella padella contenente il pane e il guanciale. Pepate a piacere e spolverate con il Pecorino. Servite ancora caldi.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi marcati con * sono obbligatori.

LINGUINE AL BACCALÀ

Visualizzazioni di pagina: 456 Ingredienti per 4 persone 320 g linguine250 ml passata di pomodoro50 g olive nere10 capperi dissalatiuno spicchio di...

GNOCCHI ALLA ROMANA

Visualizzazioni di pagina: 453 Ingredienti per 4 persone 1 l di latte250 g semolino100 g Pecorino Romano100 g burro2 tuorliqualche foglia di...

SARDEGNA: MALLOREDDUS

Visualizzazioni di pagina: 427 Tra le declinazioni dei malloreddus, o gnocchetti sardi, originari del Campidano, si conta una grande varietà di formati...

LINGUINE ALLE CAPESANTE

Visualizzazioni di pagina: 149 Ingredienti per 4 persone Per la pasta:250 g di farina 003 tuorliun pizzico di sale Per il condimento:4...

SIMONE BREDA

Visualizzazioni di pagina: 471 Una gavetta iniziata nel 2009 all’Albereta di Gualtiero Marchesi quella che impegna Simone Breda, classe 1985, prima di...

Shopping Basket