TAGLIATELLE ALLA BOLOGNESE

BOLOGNA: TAGLIATELLE AL RAGÙ

Se è difficile collocare la nascita delle tagliatelle in un preciso periodo storico, abbiamo la certezza che siano originarie di Bologna. Secondo alcuni, le tagliatelle sarebbero state inventate nel 1487 dal bolognese Mastro Zefirano, in occasione del matrimonio di Annibale II Bentivoglio e Lucrezia Borgia. Secondo altri questa versione sarebbe solo una leggenda, creata per rendere la storia più accattivante e le tagliatelle sarebbero nate dal basso ad opera delle “sfogline”, donne abili dedite alla lavorazione artigianale della pasta fresca. L’abbinamento tradizionale in Emilia-Romagna è con ragù di carne, usanza che sembrerebbe risalire al XVI secolo, quando questo sugo si diffuse sulle tavole nobiliari. Il condimento per eccellenza da gustare insieme alle tagliatelle è il ragù tradizionalmente “battuto al coltello” e cotto a fuoco lento per diverse ore.

DOVE TROVARLE:

In collaborazione con Passione Gourmet.

Al Cambio
Via Stalingrado 150, Bologna – +39.051.328118
http://www.ristorantealcambio.it/

Bologna è in piena rinascita gastroculturale. E in parte ciò è dovuto certamente al momento favorevole per l’intera cucina italiana, un momento fatto di grande enfasi e trasporto. Ma una buona parte del merito è da ascrivere a due persone in particolare: Piero Pompili e Massimiliano Poggi. Quest’ultimo, in particolare, che ha compiuto una scelta temeraria, mettere nelle mani di Piero il suo Al Cambio, dopo il trasferimento nella provincia bolognese. Professionista esigente Piero, dicevamo, che non si accontenta mai. E che ha forgiato il Cambio a sua immagine e somiglianza. Qui si mangia senza ombra di dubbio una cotoletta alla bolognese “da urlo”, delle tagliatelle che ti portano dritto in paradiso, dei tortellini comme il faut. Per non parlare dei dolci, tutti fantastici.

Oltre
via Majani 1/A, Bologna – +39.051.0066049
http://www.oltrebologna.it

Vicino alla gastro – movida del Mercato delle Erbe, in una parte non memorabile del centro di Bologna di recente valorizzata e restituita alla città, da un paio d’anni Lorenzo Costa in sala e Daniele Bendanti in cucina hanno dato vita a Oltre. L’offerta si caratterizza prevalentemente per la presenza di piatti della tradizione bolognese alleggeriti e modernizzati secondo le tendenze della neo-tradizionale cucina italiana, la scelta del pane e delle carni denotano cura nella scelta delle materie prime. Alla sfoglia tirata al mattarello è dedicata una parte del menù, quella che ci ha convinto di più: eleganti i tortellini al brodo chiaro di cappone, tra migliori in città, in cui svettano la noce moscata e il parmigiano del ripieno; ottima la fattura dei ghiotti Balanzoni burro e oro, dalla farcia di mortadella e ricotta; golosi i rigatoni al torchio con la salsiccia, che grazie alla tiratura trattengono tenacemente la salsa al burro; ben eseguite le tagliatelle accompagnate da un ragù tagliato grossolano al coltello, piacevolmente nodoso. Menzione speciale per la carta dei vini, studiata e con un occhio alle etichette naturali, e il servizio agile, attento e premuroso.

LA TOP 5 DI EAT RANKS:

In collaborazione con Eat Ranks.

Pasta Fresca a Bologna
1- Pasta Naldi
2- Bottega I Portici
3- Sfoglia Rina
4- Le Sfogline
5- La Bolognina

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi marcati con * sono obbligatori.