RIGATONI ALLA NORMA

GEOPASTA SICILIA: PASTA ALLA NORMA

Sembrerebbe che a dare il nome “Norma” alla ricetta sia stato il noto commediografo catanese, Nino Martoglio, che davanti ad un piatto di pasta così condito esclamò: “Chista è ‘na vera Norma!”, facendo riferimento all’opera teatrale di Vincenzo Bellini. L’omaggio è alla bontà di questo piatto, sapiente nella composizione, come una vera opera d’arte. La Giornata Nazionale della Pasta alla Norma è il 23 settembre.

DOVE TROVARLA:

In collaborazione con Passione Gourmet.

Ngonia Bay
piazza Angonia 10, Milazzo (ME) – +39.090.9281326
https://ngoniabay.com/

Un viaggio all’interno della Sicilia, sempre assolutamente presente e protagonista. Spicca il pomodorino, ricreato con un ripieno liquido ed esplosivo di insalata di pomodoro eoliana, con capperi acciughe e origano. L’insalata mista pesca dall’orto una decina di foglie di insalata diverse e la contestualizza in ambito siciliano con l’uso di cetrioli, agrumi e fragoline di bosco. Il cappuccino freddo di mandorle, gamberetto di nassa, ricci di mare, alga mauro e lattuga di mare gioca sapientemente su accostamenti conosciuti, ma, anche qui, personalizzati e ben armonizzati. Fuori menù, i maccheroni al ferretto alla norma, nella logica del recupero delle tecniche antiche, sono in preparazione di un futuro menù da trattoria gastronomica, che avrà vita in autunno, per il pranzo e in aggiunta alla proposta più gourmet. Bella e molto siciliana l’idea di chiudere la cena con della freschissima frutta, ovviamente tutta a kilometro zero.

Dammuso
Via Rocco Pirri 10/12, Noto (SR) – +39.0931.835786
http://ristorantedammuso.it/

Un’osteria siciliana moderna, nel cuore del centro storico di Noto. Un locale accogliente, una carta dei vini costruita con intelligenza e tutta incentrata sulla Sicilia, una famiglia (la famiglia Baglieri) in prima linea tra sala e cucina. E poi, ovviamente, una buona cucina: ricette tradizionali riviste quel tanto che basta per renderle attuali, recupero di piatti semplici, ma dimenticati (chissà poi perché) come le polpette di patate (un vero must qui al Dammuso) o la ricotta fritta, e poi tanto, tanto buon gusto. La clientela gradisce, tanto che non è facile trovare un tavolo qui in alta stagione senza prenotare per tempo. Da non perdere, appunto, la carrellata di antipasti tipici siciliani, dominata dalle già citate polpette e ricotta fritta. Ma molto buona anche la pasta alla Norma, un grande classico siciliano non sempre eseguito a dovere. Tutto ben fatto, senza voler gridare al miracolo, ma con tanta sostanza e solidità. Un luogo dove il gusto domina sovrano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi marcati con * sono obbligatori.