chef-Pasquale-Laera-credits-Letizia-Cigliutti-750x430-1

PASQUALE LAERA

Pugliese per nascita, piemontese d’adozione e, a detta di tutti, estremamente capace: Pasquale Laera ha inaugurato nel 2019 il suo ristorante Borgo Sant’Anna a Monforte d'Alba, un progetto che ha ott ...

sagne ncannulate

COME LA FA MAMMA: ANTONIO GUIDA

Tra i nostri ricordi più preziosi si annida sempre un piatto di pasta. Può essere la pastasciutta che mamma ci faceva trovare in tavola al rientro da scuola, o la teglia di lasagne con cui la nonna c ...

chef Simone BREDA

SIMONE BREDA

Una gavetta iniziata nel 2009 all’Albereta di Gualtiero Marchesi quella che impegna Simone Breda, classe 1985, prima di approdare al Clandestino di Moreno Cedroni e di continuare la propria formazion ...

Alessandro Rossi

ALESSANDRO ROSSI

Al timone del Gabbiano 3.0 di Marina di Grosseto, appena insignito della sua prima Stella Michelin, c’è Alessandro Rossi, toscanissimo chef classe 1991. Pressoché interamente toscana anche l’esperien ...

Emiliano Lombardelli

EMILIANO LOMBARDELLI

Uno chef solido e con le idee molto chiare, classe ‘72, all’anagrafe Emiliano Lombardelli. Estremamente preparato, accademico nel senso più puro e più nobile del termine, artefice di un classici ...

Chef STEFANI

ROBERTO STEFANI

Classe 1982, nato a pochi chilometri dal versante lombardo del Lago di Garda, oggi lo Chef Roberto Stefani è alla guida del Tancredi di Sirmione. Una gavetta di tutto rispetto quella che l’ha impegna ...

Chef Daniele_Angelini_02 ph Jacopo Ventura

DANIELE ANGELINI

Classe 1968 e fortemarmino DOCG, Daniele Angelini ha lavorato dal 1994 al 2016 al ristorante Bistrot di Forte dei Marmi, dove, come executive chef, ha ottenuto la Stella Michelin nel 2011, confermata ...

Alessandro Panichi

ALESSANDRO PANICHI

Originario di Sarzana, ma oramai bolognese di adozione, Alessandro Panichi è cresciuto professionalmente circondato da grandi nomi: Gualtiero Marchesi, Paolo Lopriore, Silvio Salmoiraghi… Oggi guida ...

Raffaele Lenzi

RAFFAELE LENZI

Classe 1984, napoletano, una gavetta che l’ha tenuto impegnato tra Londra e New York prima di tornare a Milano “dopo essersi fatto le ossa”. Qui l’approdo nelle cucine stellate: alla corte di Elio Si ...